Concetti, pratiche e istituzioni di una disciplina: la medievistica italiana nei secoli XIX e XX

Sono qui presentate le attività svolte nell'ambito del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale 2010-2011 (febbraio 2013-agosto 2016) dedicato alla storia della medievistica italiana.

In particolare, sono segnalati i convegni e i seminari dedicati all'argomento, i profili e le bibliografie dei principali storici protagonisti di quella stagione culturale, le loro opere digitalizzate, i contributi scientifici a loro dedicati: libri, monografie, articoli e altri prodotti della ricerca. 

Obiettivo del PRIN era l'esame su vari livelli dei processi di definizione della "storia medievale" come disciplina autonoma, dei suoi contenuti, dei suoi rapporti con un più ampio sapere storico. Posta la centralità della ricerca medievistica, per il periodo indicato, nel contesto degli studi storici, le quattro unità hanno sviluppato approfondimenti complementari sui seguenti aspetti:

  1. il ruolo svolto dal medioevo nella costruzione di una coscienza unitaria nazionale (Università degli Studi di Torino);
  2. il rapporto tra municipalismi, regionalismi e istituzioni centrali nella ricerca medievistica, letto anche attraverso le discussioni sulle pratiche di edizione delle fonti alimentate dal parallelo sviluppo della paleografia e della diplomatica (Università degli Studi di Verona);
  3. la professionalizzazione del mestiere di storico del medioevo, che passa sia attraverso il riferimento a canoni condivisi del lavoro storico in Germania e in Francia, sia attraverso l'istituzionalizzazione degli insegnamenti che ha come sua prima sede l'Università (Università degli Studi per Stranieri di Siena);
  4. l'articolarsi delle ricerche sulla società e sullo stato del Mezzogiorno d'Italia e della Sicilia, nel confronto con le storiografie europee (Università degli Studi di Napoli Federico II).

La prospettiva unitaria del progetto non escludeva, anzi implicava, da parte dei diversi gruppi di ricerca, indagini sugli sviluppi della medievistica svolte con riferimento preciso alle realtà locali del Piemonte e della Liguria, della Lombardia e del Veneto, della Toscana, del Mezzogiorno e della Sicilia.

Tra i risultati conseguiti vi è anche RM Open Archive, l'archivio aperto disciplinare reso disponibile alla comunità internazionale degli studiosi del medioevo per la diffusione in rete delle pubblicazioni scientifiche. 

Per maggiori informazioni:

  1. Gruppi di ricerca 
  2. Progetto scientifico 
  3. Relazione conclusiva 
  4. Prodotti della ricerca 
  5. Convegni 
  6. Collaborazioni

 

Condividi

Featured Articles

Article Categories

Archive

Inizia sessione